lunedì 26 agosto 2013

Beatriz

Le caramelle per la tosse sono finite chissà dove, nel trasloco. Ci avevo messo insieme le tue lettere, tra le bugie dell'inverno, ricordi?
Chi si fa del male perde sempre qualcosa di sè prima di sparire nel cielo di una nuova più forte felicità.
L'aereo è in partenza tra due ore e mi ripeti che devo semplificare il verso ma non mi hai mai parlato di Borges, tu,  ed ora non c'è difesa contro i miti né contro i treni che vedo partire.

lunedì 12 agosto 2013

Marciana marina.

Non sei Jeanne Moreau, mi ha detto sulle rocce del cotone, dove il sole giocava sulle pareti a fili dorati, i panni stesi sopra di noi con gocce di gelsomino e tu all'ombra io al sole leggevamo della diversa scala di infinità di Cantor.
La perfezione, si sa, ci rovina la vita e tu lo hai fatto, l'amore no.
Il tuffo vicino al molo, banale l'avresti detto, al buio, mi ha difeso donna e dopotutto, dicevi, neanche bastava.