martedì 26 giugno 2012

La belle personne.



Mi basterebbe ti sarebbe bastato l'aver appreso della non durevolezza di ogni cosa, della sua fragilità ?- mi chiedo da giorni se tra le tue pagine esista il dolore di uno sbaglio, di una incontrollata perdita di sè, di qualcosa che ci tiene.
Che poi fa male scoprirsi sporchi di un finale ancora aperto, e ripetersi che sarebbe andata meglio con te serve solo a scavare in questo buio d'estate.
Non credo. Non credo più a niente.
Solo a Seneca.


«Il faut se prêter aux autres et se donner à soi même»

5 commenti:

  1. Nemmeno io credo più a niente. Già da qualche anno. Già da qualche danno.

    RispondiElimina
  2. ciao son finita per caso nel tuo blog, hai fatto delle citazioni interessanti..ancora non ho letto tutto l'archivio ma lo farò presto. che cosa mi dici di Seneca?perchè scrivi che non credi in altro che Seneca?mi potresti scrivere qualcosa da leggere?grazie e scusa l'intrusione

    RispondiElimina
  3. se in quanto a suggerimenti ti riferisci a Seneca, Le lettere a Lucilio sono un buon inizio.. ed io trovo in lui una valida guida quotidiana di comportamento :)

    RispondiElimina
  4. Ho acquistato Seneca, lettere a Lucilio..fantastico avevi ragione
    C'è molto da lavorare..molto da pensare. Mille grazie e buonanotte

    RispondiElimina
  5. mi fa molto piacere che ti sia piaciuto.. spero possa lasciare tracce anche per te :)

    Daniela

    RispondiElimina