lunedì 8 novembre 2010

Dialoghi con Leucò.

Insiste nell'accompagnarmi sino a  casa, infastidito dalla disarmonia dei passi, dei rumori e del tempo che inizia a far piovere. "Dov'eri?" mi chiede "Dov'eri fino ad ora?"
Ci diciamo buonanotte, lasciamo al buio i ricami di un silenzio che tarda a svanire.  -
mi ostino a giustificarti, a nobilitare il destino che hai scelto per la nostra storia quasi fosse pari a quello di Orfeo con Euridice ma l'alveare che osservi di ritorno non è che l'assenza di te che cresce con l'inverno che viene.


Settembre 2010
Ispirato dalla curiosità di Lillo.

5 commenti:

  1. sto curiosone! l'apina che ronza e sorbisce i segreti! :))))

    RispondiElimina
  2. l'apina mi ha regalato il meraviglioso libro di Pavese, il minimo che potessi fare era regalargli qualche pensiero.. :)

    RispondiElimina
  3. ambè allora stavolta ha anche fertilizzato e iniettato seme buono! :)

    RispondiElimina
  4. lillo è sempre lillo :-)
    dani e ora "il mio viola" anche sul Bema Blog...
    abbraccio !!!

    RispondiElimina
  5. wowo
    sarà un onore seguire anche Bema :)
    aggiungetemi pure su facebook, mi racomando..
    così abbiam modo di sentirci!

    un abbraccio

    RispondiElimina