mercoledì 4 novembre 2009

Non sono mai in tempo.

Se sono felice, mi chiedo, mentre una nuvola sembra coprire il tetto del mio sguardo lasciandoti entrare nel ricordo di luce che mi spaventa. Conto una due tre stelle allineate in cielo, mi guardi e non sai cosa ti perdi.
L'abbiamo cacciato via il temporale in quell'abbraccio di ore che ha il sapore di vento tra i boschi, di inverno negli occhi.. ed ora che il cielo è sereno una goccia cade dagli alberi e riga il vetro appannato che parlava con te.
Sposami stanotte, e non avrò più paura dell'alba.

3 commenti: