domenica 27 settembre 2009

I miei Auguri.

Non è un caso che piova.

-Quante volte devo ripetermi che non ci credo, io , al destino?-

Il questionario di domani e poi la luce che si propaga come un’onda, la sua frequenza, la sua rifrazione.

Poco è cambiato nella mia vita, impegnata come al solito. Fatico sempre a trovar tempo per me, per me sola, per parlarmi per scrivermi per guardarmi vivere ogni giorno; ed a volte ho quasi paura di esser cieca dei miei occhi, di non vedere abbastanza quello che c’è al di là delle parole che non dico.

Non è più una colpa adesso il tuo silenzio, non è più tua questa notte senza sogni.

E la pioggia invidia il vento,la sua leggerezza e porta con sé il ricordo del tuo odore.

Era amore, forse , quello che mi allontanò da te.

Ed è amore adesso,chissà, la mia ultima preghiera:

Non odiarmi, se puoi.


Buon Compleanno.

3 commenti:

  1. tutto passa dani, anche il rancore, davvero... a volte, nemmeno sempre, restano solo le parole, ma le tue dicono tanto... spero che arrivino a destinazione prima o poi, sarà una bella riconciliazione :)

    lillus

    RispondiElimina
  2. Una volta una cara amica, vedendomi soffrire mi disse: "Come si fa a non amare qualcuno che ti ama così tanto?"
    A distanza di tempo ho capito che quando questo accade, è perchè siamo infatuati più dell'idea dell'amore che del suo oggetto.

    RispondiElimina
  3. " Tu sei innamoraro dell'idea dell Amore, nn di me."
    Recita un famoso dialogo di Truffaut.
    Splendidamente spaventoso.

    RispondiElimina